La nostra ss. Vergine delle Grazie - PARROCCHIA DI PENTONE

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

 
 

Secondo un'antica trazione che per noi pentonesi e cattolici ha valore di storia, la SS. Vergine delle Grazie apparve in un bosco ad una contadinella, di nome Maria Madia, alla quale disse: "qui è la mia dimora, qui dovrà rimanere la mia immagine". Il fatto prodigioso commosse l’animo dei nostri padri che sul luogo dell’apparizione costruirono prima una icona e in seguito un Santuario. Dovendo dare notizie storiche esatte, noi non possiamo né fornire la data del miracolo né affermare quando ebbe inizio il culto della Madonna di Termine; le notizie in nostro possesso sono frammentarie e spesso anche contraddittorie. In margine ad un vecchio documento (piano di Fuscaldo) è annotato: la chiesa Rurale (di Termine) fu innalzata a cappella a dì 1291. Dette carte si trovano al Grande Archivio. Le ricerche consigliate da queste indicazioni, sono rimaste infruttuose, perché, purtroppo, i documenti del 200 del Grande Archivio di Napoli andarono in gran parte distrutti durante l’ultimo conflitto. Nella Galleria delle Carte Geografiche del Vaticano (carte dipinte su pareti nel 500 da Antonio Danti, su indicazione del suo fratello, il Domenicano Ignazio Danti) si può osservare che vicino al paese chiamato Pentone è disegnato un altro paese su per giù della stessa grandezza, detto Termane. E il paese Termane appare anche nelle carte Geografiche ulteriori eseguite da Magini nel 1602. Finora, però, non è stato trovato alcun rudere ne abbiamo altri elementi che confermano le indicazioni di dette carte. In tutti i modi l’esistenza nel 500 di un abitato nella località Termine non toglie il valore alla tradizione secondo la quale la SS. Vergine sarebbe apparsa a Maria Madia in un bosco. Dai documenti del 700 riguardanti il Santuario, si può, infatti rilevare con sicurezza che il loco detto le Trache dove si trovava la Filiare Chiesa di Santa Maria delle Grazie è il loco detto Termine non indicano lo stesso luogo ma due località diverse e piuttosto distanti l’una dall’altra. Le ricerche sull’origine del culto della Madonna di Termine saranno continuate, e speriamo con migliore fortuna. Nella presente trattazione riferiamo le notizie sicure e documentate, che ci è stato possibile finora raccogliere.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu